Donna e clown: agli inizi della carriera non fu facile per Gardi Hutter creare una maschera che i pregiudizi volevano soprattutto per gli uomini.

Eppure lei è riuscita ad inventare un personaggio amatissimo in Svizzera e all'estero.

Donna e clown: agli inizi della carriera non fu facile per Gardi Hutter creare una maschera che i pregiudizi volevano soprattutto per gli uomini.

Eppure lei è riuscita ad inventare un personaggio amatissimo in Svizzera e all'estero.

Dopo 4000 spettacoli e decine di premi si presenta al Gioco del Mondo con la voglia di raccontare un percorso partito nella valle del Reno e proseguito a Zurigo, in Italia e in Ticino.

Gardi Hutter vive ad Arzo ma va in scena ovunque, sia in prestigiosi centri culturali sia fra i poveri delle favelas, strappando applausi in tutti i continenti  grazie alla sua arte, che è quella rara di saper far ridere e riflettere insieme.

 

 

­